Zum Inhalt springen
  • Informazioni importanti

    Gentile cliente, desidera utilizzare tutte le fantastiche caratteristiche e ricevere nuove ricette di Monsieur Cuisine connect?

    Allora Le raccomandiamo di scaricare ora il nostro ultimo aggiornamento del software. È necessario installarlo prima di usare la macchina per la prima volta. Consigliamo espressamente di eseguire un aggiornamento anche a tutti coloro che erano già nostri clienti. Qui troverà istruzioni dettagliate al riguardo.

29.04.2021

Conservare in modo corretto le erbe aromatiche

Kraeuter_kleiner.jpg

È la stagione del verde

L’estate è il periodo delle erbe aromatiche. In questa stagione spuntano piante e fiori e le erbe aromatiche tornano sulle nostre tavole. Anche al supermercato l’offerta si arricchisce. Questo è uno dei grandi vantaggi dell’ inizio dell’estate, invece in inverno dobbiamo accontentarci di una scelta molto più limitata. Ma se ci si organizziamo bene possiamo arricchire i nostri piatti con erbe aromatiche anche nella stagione più fredda. In questo articolo vi spieghiamo come conservare conservarle nel modo corretto e più a lungo.

Cominciamo dall’inizio

Prima di mettersi al lavoro, è importante tenere in considerazione alcune cose.

1.  È importante prestare attenzione quando si fa la spesa o si raccolgono le erbe aromatiche.
Conservate o utilizzate solo quelle integre. Eliminate foglie gialle o appassite; potete buttare quelle che stanno gradualmente diventando viscide, perché non sono più utilizzabili.
2.  Gli aromi si perdono.
Una volta raccolte o acquistate le erbe aromatiche, usatele nel giro di breve tempo, per evitare che perdano il loro gusto.
3.  Le erbe aromatiche non sono fiori recisi.
Sono poche quelle adatte a essere conservate in un vasetto con l’acqua. È meglio ricorrere ai metodi di conservazione descritti in questo articolo.
4. Le erbe aromatiche devono essere tagliate nel modo giusto.
Vi consigliamo di tritare le erbe con l’apposito coltello. Le erbe aromatiche si tagliano meglio quando sono umide, per questo vi consigliamo di lavarle prima di tritarle. Per alcune piante aromatiche, come il prezzemolo, è necessario staccare le foglioline dagli steli. Con una mano tenete ferme le foglioline e con l’altra muovete il coltello. Il modo migliore per sminuzzare le erbe aromatiche è quello di far “oscillare” il coltello: tagliate solo con la punta del coltello e lasciate oscillare la parte posteriore, cioè quella verso il manico. Ripetete questo movimento fino a raggiungere le dimensioni desiderate. Quindi mettete le erbe in un canovaccio e strizzatele. Potete utilizzare il liquido rilasciato da alcune erbe, per esempio il prezzemolo, per preparare un veloce condimento per le vostre insalate. Basta aggiungere sale, pepe e olio d'oliva.  ;-)

Essiccate o congelate?

Esistono vari metodi per poter gustare gli aromi intensi delle diverse erbe aromatiche anche dopo l’acquisto o la raccolta. È possibile conservarle in frigorifero o in congelatore, mediante essiccazione o in olio o aceto.

  • Conservazione in frigorifero

Questo metodo di conservazione permette di prolungare di circa due settimane la freschezza delle erbe aromatiche. In questo caso, non tritate le erbe e non staccatele dai gambi, ma avvolgetele in un panno umido oppure spruzzatele con un poco di acqua e conservatele in un contenitore riutilizzabile. Le erbe più delicate come la menta piperita, l’erba cipollina, il prezzemolo, il levistico o la melissa si mantengono fresche fino a quattro giorni, quelle più resistenti come il rosmarino, la salvia e il timo rimangono fresche per un massimo di dieci giorni.

  • Conservazione nel congelatore

Se conservate in congelatore, le erbe aromatiche fresche si mantengono fino a un anno.
Tritatele fino a raggiungere lo spessore desiderato, quindi mettetele nei sacchetti per il freezer. Fatto!
È molto pratico anche porzionarle utilizzando degli stampi per ghiaccio: basterà mettere le erbe tritate nelle singole cavità delle vaschette, riempire con un poco di acqua e poi lasciarle  in congelatore. Otterrete così dei cubetti di erbe. A seconda dei gusti personali, si possono creare mix diversi oppure creare cubetti con una sola varietà. Se usate le erbe congelate per cucinare, è importante aggiungerle a fine cottura. Solo così il loro aroma si manterrà inalterato e non andrà perso.
Se intendete usare le erbe come decorazione per i vostri piatti, scegliete quelle che hanno dei rametti, come timo, alloro o rosmarino. Basterà disporre i rametti interi su un piatto da mettere in congelatore, così manterranno la loro forma. I mazzetti di erbe possono invece essere legati e congelati interi.
Erbe aromatiche come salvia, levistico, coriandolo, aneto, origano, finocchietto, dragoncello, erba cipollina o cerfoglio sono particolarmente adatte per la conservazione in congelatore. Anche il prezzemolo è adatto, anche se in questo caso si dovrebbe optare per quello a foglia piatta, poiché dopo il congelamento il suo gusto è più intenso di quello riccio. Se amate il basilico e desiderate mantenere inalterati il suo profumo intenso e il colore verde acceso, dovreste evitare di tagliarlo a pezzi. Meglio staccare le foglioline una ad una e congelarle intere. In questo modo, le foglie non diventeranno marroni e, una volta scongelate, avranno lo stesso sapore delizioso di prima.

  • Conservazione tramite essiccazione

Un metodo molto antico e tradizionale per conservare le erbe è l'essiccazione. Rosmarino, timo, alloro, levistico, santoreggia, menta, artemisia, melissa e maggiorana sono erbe particolarmente adatte a questo metodo di conservazione, mentre sarebbe meglio conservare basilico, borragine e prezzemolo con altri metodi.
Come si fa a essiccare le erbe? È molto facile!
Per prima cosa scuotete accuratamente le erbe o pulitele con un canovaccio. Evitate di lavarle con l’acqua, altrimenti il processo di essiccazione si allunga e l’aroma si attenua. A questo punto, legate gli steli formando dei mazzetti (non più di 10 steli). Metteteli a testa in giù, meglio se in un luogo caldo, arioso, asciutto e al riparo dal contatto diretto con la luce solare. Dopo circa 1-2 settimane, i mazzetti di erbe aromatiche saranno asciutti. Se non volete aspettare due settimane, potete ricorrere all’aiuto del forno. ;-) Disponete le erbe su una teglia e fatele asciugare in forno a 30 °C, lasciando socchiuso lo sportello, in modo da far fuoriuscire l’umidità. Per esempio, potete mettere un cucchiaio di legno tra lo sportello e il forno. Il tempo necessario all’essicazione dipende dalle prestazioni del vostro forno e dalla freschezza delle erbe: l’unico modo per verificarlo è fare una prova. Le erbe saranno essiccate quando le foglie si sbriciolano tra le dita. Di solito, il tempo necessario per essiccare le erbe è all’incirca di tre ore. Le erbe essiccate devono essere conservate in un recipiente a chiusura ermetica, in un luogo asciutto e al riparo dalla luce, in modo che possano durare fino a un anno. Se usate le erbe essiccate per cucinare, potete aggiungerle direttamente durante la cottura, in modo che possano sprigionare tutto il loro aroma. Usatele per aromatizzare il vostro sale preferito. Con una bella confezione, può diventare il pensierino perfetto da portare a ogni grigliata!

  • Conservazione sott‘olio e sott‘aceto

Molte erbe non possono essere essiccate o congelate. In questo caso potete aggiungere olio o aceto per conservarle. Particolarmente adatte a questo tipo di conservazione sono basilico, origano, timo e salvia.
Le uniche cose che vi serviranno sono erbe aromatiche fresche, un buon olio o un buon aceto e ovviamente bottiglie o vasetti con chiusura. Per preparare un olio aromatizzato alle erbe, sminuzzate un poco le erbe in modo che il loro aroma possa sprigionarsi meglio nell’olio. Per l’aceto alle erbe, lasciate le foglie fresche intere. Mettete le erbe nel contenitore desiderato e poi aggiungere aceto oppure olio. Devono essere completamente coperte dal liquido. Anche in questo caso, date libero sfogo alla vostra creatività e aggiungete altri ingredienti come aglio, peperoncino o pepe. Oltre a dare un tocco speciale alle vostre ricette, un olio o un aceto aromatizzato alle erbe è anche un’ottima idea regalo.

Ogni metodo ha il suo fascino e ogni volta scoprirete una varietà di aromi sempre diverse, che si tratti di mazzetti di erbe essiccate, cubetti congelati o aceti e oli aromatizzati. Come sempre, abbiamo selezionato per voi alcune deliziose ricette da preparare con il vostro Monsieur Cuisine per trasformare le vostre erbe aromatiche preferite in deliziose prelibatezze.
Buon divertimento e … buon appetito!

© © NGV mbH, foto: Klaus Arras
Salva la ricetta tra i Preferiti.
Ricetta di
Monsieur Cuisine
Relish alle erbe, fresco e croccante
MC plus
3 bicchieri
Minima
Pronto in: 96:45 Std.
Tempo di preparazione: 45 Min.
Relish alle erbe, fresco e croccante
© © NGV mbH
Salva la ricetta tra i Preferiti.
Ricetta di
Monsieur Cuisine
Sale aromatizzato
MC plus
4 bicchieri
Minima
Pronto in: 3:10 Std.
Tempo di preparazione: 10 Min.
Sale aromatizzato
© © NGV mbH, Fotografia: TLC Fotostudio
Salva la ricetta tra i Preferiti.
Ricetta di
Monsieur Cuisine
Crema vegana alle erbe
MC plus
1 vasetto
Minima
Pronto in: 2:15 Std.
Tempo di preparazione: 15 Min.
Crema vegana alle erbe
© © NGV mbH, Fotografia: TLC Fotostudio
Ciao! Questa è una ricetta CookingPilot.
Salva la ricetta tra i Preferiti.
Burro alle erbe
MC connect
10 porzioni
Minima
Pronto in: 0:10 Std.
Tempo di preparazione: 10 Min.
Burro alle erbe
© © NGV mbH
Salva la ricetta tra i Preferiti.
Ricetta di
Monsieur Cuisine
Pistou
MC Plus
1 vasetto
Minima
Pronto in: 0:05 Std.
Tempo di preparazione: 5 Min.
Pistou