Zum Inhalt springen
07.11.2017

La Hokkaido: una zucca per tutte le occasioni

Hokkaido_Magazin.jpg
© Fotolia / Daniel Vincek

Negli ultimi anni questa zucca originaria del Giappone, caratterizzata da un colore arancione acceso, è pian piano diventata una delle zucche preferite dai consumatori. Probabilmente dipende dalla facile manipolazione. L’Hokkaido ha delle dimensioni gradevoli e inoltre può essere consumata con la buccia, evitando quindi la fastidiosa operazione di sbucciarla. Tuttavia, anche dividerla a metà e tagliarla a pezzetti può risultare faticoso, a causa della buccia dura. La zucca Hokkaido è notevole anche per quanto riguarda il gusto. La sua polpa soda e dal sapore nocciolato è particolarmente povera di fibre e può essere usata per le più svariate preparazioni.
In base al suono che emette al tatto, al momento dell’acquisto è facile stabilire il diverso grado di maturazione. Per eseguire il test bussate leggermente con il dito sulla zucca: se emette un suono come se fosse vuota, ha raggiunto il giusto grado di maturazione.
Per conservare la zucca Hokkaido mettetela in un posto fresco e asciutto. Al momento dell’acquisto assicuratevi che il picciolo sia intatto. Se già tagliata a pezzi, la zucca può essere conservata in frigorifero per circa tre o quattro giorni. In alternativa, i pezzi di zucca possono essere congelati.